Nuovo municipio

Progetto nuovo Municipio
Il nuovo palazzo comunale: i dettagli di un’idea

Saranno i cittadini a esprimere la propria opinione su dove collocare l’eventuale edificio che ospiterà tutti gli uffici oggi distribuiti in cinque differenti sedi, che avrebbero bisogno, fin da subito, di lavori di manutenzione per oltre 4.600.000 euro.

Il Comune di Corsico è uno dei pochi in Italia a svolgere la sua attività in cinque differenti sedi, anche se ha una piccola estensione territoriale. Si è arrivati oggi ad avere cinque sedi diverse poiché, con il crescere della popolazione e dei servizi, l’edificio storico di via Roma non aveva sufficienti spazi per tutti gli uffici.

Una serie di decisioni che si sono rivelate antieconomiche, soprattutto in un periodo in cui occorre incidere sulle spese fisse del bilancio, per riuscire a garantirsi risorse per i servizi rivolti ai cittadini. Da qui la proposta della Giunta comunale di accorpare le funzioni amministrative in un unico edificio. Individuando una soluzione che non sia in alcun modo a carico del bilancio comunale, quindi finanziata con la partecipazione di privati, e assicuri la permanenza di sportelli polifunzionali (sul modello del PuntoComune) aperti al pubblico in via Roma 18.

Il progetto nasce dalla considerazione che per assicurare una regolare manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici che ospitano gli uffici comunali occorrerebbe, infatti, spendere oggi oltre quattro milioni e seicentomila euro, considerando anche le spese di gestione. Ed è solo una stima per difetto (che realisticamente potrebbe raddoppiare o triplicare in breve tempo) e riferita ai soli stabili che il progetto preliminare predisposto dal Centro studi Pim (istituto a partecipazione pubblica che svolge incarichi di consulenza progettuale per molti enti locali) ha individuato come quelli da mettere sul mercato per accertare la disponibilità di un operatore privato disposto a costruire il nuovo palazzo comunale.

I tecnici del Pim hanno predisposto uno studio accurato sull’ipotesi di collocazione del nuovo palazzo comunalecon un report conclusivo, che in questa sezione del sito istituzionale si può consultare online o scaricare sul proprio computer.

Il Consiglio comunale ha votato le modalità per lo svolgimento della consultazione civica, con la quale verrà chiesta ai cittadini la propria preferenza sulla realizzazione di un palazzo comunale finanziato con la vendita delle attuali sedi, tranne quella storica di via Roma e il comando della polizia locale. Si potrà anche scegliere la collocazione: nell’ex area Stella o nella zona ex Burgo.

Nei prossimi giorni, per facilitare la lettura anche di tutti gli atti amministrativi già pubblicati all’albo pretorio online, ne inseriremo una copia o i link in questa stessa pagina.

Lascia un Commento