Archivi tag: bilancio

Livio Colombo rassegna le dimissioni


news_27334_imageI vincoli hanno ridotto i “Comuni in esattori dello Stato”. L’impossibilità a utilizzare le risorse per i cittadini porta a un senso di impotenza e frustrazione insostenibili. Ringrazia la sindaca “per il suo impegno in difesa degli interessi dei corsichesi”

 

Corsico (27 giugno 2014) – “Nella mia lunga esperienza assessorile non ho mai neanche lontanamente affrontato tante difficoltà come in questa legislatura”: Livio Colombo ha rassegnato le sue dimissioni. Nel 2010 la sindaca Maria Ferrucci gli aveva assegnato le deleghe alla disciplina del commercio, sviluppo economico, polizia locale, protezione civile, attività produttive.

Colombo, in una lettera indirizzata alla sindaca, ha voluto evidenziare il senso di impotenza e frustrazione determinati dalla situazione economica, nonostante gli sforzi compiuti dall’attuale Amministrazione, che ha cercato di mantenere sostanzialmente immutato il livello dei servizi.

La crisi finanziaria del 2009 – scrive Livio Colombo – ha dilatato le diseguaglianze e aumentato la povertà. L’Italia, con il suo enorme debito, si trova in gravi difficoltà e in questi anni ha drasticamente ridotto i trasferimenti erariali, imponendo il patto di stabilità interno ai Comuni e trasformandoli così in esattori per lo Stato. Tutto questo quando, a causa della crisi e dell’aumento della povertà, le richieste di aiuto sono aumentate. La conseguenza delle mancate risposte ha portato a erodere la fiducia dei cittadini verso i Comuni, vero baluardo per la tenuta del tessuto democratico dell’Italia”.

E nonostante gli amministratori locali sappiano quali siano i bisogni delle persone, non sempre riescono a garantire risposte adeguate. Avere risorse e non poterle usare o non averne a sufficienza “porta ad un senso di impotenza e frustrazione. C’è inoltre l’estrema incertezza di quando arriveranno e quante sono le risorse a disposizione, che porta i Comuni ad approvare bilanci PREVENTIVI in estate avanzata e quindi in emergenza”.

Poi Colombo entra nello specifico del suo mandato: “Per quanto riguarda le deleghe che mi avevi assegnato – scrive alla sindaca – al senso di impotenza si aggiunge la frustrazione per non essere riusciti a portare avanti i progetti riguardanti la Polizia locale, anche per la sopraggiunta impossibilità di retribuire e far fare i turni. Anche il tentativo dell’Unione dei FONTANILI è naufragato, perché le revisore dei conti hanno ritenuto NON economicamente vantaggiosa l’adesione, che avrebbe consentito di avere gli agenti della Polizia locale presenti sul territorio fino alle ore 24 dal lunedì al sabato e la domenica fino alle ore 18. Paradossalmente il Governo incoraggia le Unioni di Comuni per poter meglio far fronte alle sempre più scarse risorse disponibili. Eppure a noi è stato impedito”.

Per questo “è quasi impossibile prendere le decisioni che i cittadini chiedono”. Da qui la decisione, dopo l’approvazione in Giunta del Bilancio 2014, di rassegnare le dimissioni, “che permetteranno tra l’altro un risparmio sulle spese generali da utilizzare al meglio”.

Ti ringrazio per avermi permesso, in questi anni impegnativi, di aver contribuito alla difesa degli interessi dei corsichesi – conclude Livio Colombo – rispettando il patto di stabilità interno con sforzi e stress, mantenendo sostanzialmente immutato il livello dei servizi che storicamente i nostri concittadini hanno sempre avuto”.

Colombo è stato assessore tra il 1985 e il 1995 prima all’edilizia e poi ai lavori pubblici, consigliere comunale dal 1999 al 2000, ancora assessore, con delega all’ecologia, dal 2000 al 2005. Eletto dai corsichesi, è entrato in Consiglio nel 2005 fino al 2010, quando la neo sindaca Maria Ferrucci lo chiamò a ricoprire la carica di assessore.

Ringrazio Livio – dice la sindaca Maria Ferrucci – per la passione, lo sforzo e l’impegno che ha voluto garantire nello svolgere un incarico che si è rivelato molto difficile in un momento particolarmente complicato per i bilanci degli enti locali. Capisco dunque pienamente il senso di frustrazione descritto dall’assessore, perché è lo stato d’animo di tutti gli amministratori in questi tempi difficili, ma proprio per questo ho esortato Livio a continuare a impegnarsi insieme a tutta la giunta a cercare soluzioni positive laddove nulla sembra possibile e a resistere perché nelle situazioni complesse e apparentemente senza via d’uscita bisogna mettere in campo i valori e le competenze di tutti. E sono sicura che il sostegno di Livio non mancherà”.

di
Uff. Stampa Comune di Corsico